home CONSIGLI L’arte del trasbordo nella pesca a carpfishing

L’arte del trasbordo nella pesca a carpfishing

Barca e dietro altra barca stracolma di roba per andare a pescare sugli spot difficilissimi da raggiungere

Ci sono postazioni migliori di altre per il semplice fatto che è difficile arrivarci. A piedi è impossibile, quindi non ci resta che usare la barca. Già, ma quanta roba ci portiamo appresso per farci anche solo una notte di pesca? Figuriamoci una settimana! Ecco allora che si insinua in noi la parolina magica: “trasbordo”. Tutti i carpisti lo odiano prima e dopo ma, durante, lo amano. Perché fa figo, dai. Barca e dietro altra barca stracolma di roba: ci rimanda alle imprese degli inglesi a Cassien, ci dà quell’idea di partire all’avventura che tanto ci piace. E, sia chiaro, non c’è niente di male! Tuttavia, le cose vanno fatte per bene, perché un trasbordo può essere una mossa vincente, così come una tragedia. Di barche a rimorchio ribaltate se ne sono viste in giro… e se facciamo un calcolo di quello che costa la nostra attrezzatura, un paio di conti bisogna farli. Innanzitutto, il traino deve essere di qualità. È vero che un canotto da mare costa poco, ma ha un telo molto sottile, basta un frutto di castagnola per bucarlo e lasciarci a piedi. Perché se si sgonfia a riva, ok, ma se lo fa durante il tasbordo?! La seconda cosa di cui tenere conto è il sovraccarico: mai esagerare. Ci sono carpisti che vanno in giro con piramidi di roba sulla barca, ma non si rendono conto che basta un filo di vento per ribaltare tutto. Terzo aspetto, la distribuzione dei pesi: le cose pesanti vanno sotto, quelle leggere sopra. Mettere un secchio da 30 chili di granaglie sopra tutto a ‘mo di ciliegina sulla torta è assurdo, e anche molto pericoloso! Infine, cerchiamo di capire quale è il limite. La voglia di pescare è un patrimonio, un dono che dobbiamo tenerci stretto. Ma dobbiamo anche essere consapevoli di quale è il limite. Se c’è troppo vento, se minaccia temporale, se il nostro istinto ci dice che c’è qualcosa che non va, fermiamoci. La nostra attrezzatura, ma soprattutto la nostra vita, sono troppo importanti rispetto alla sensazione di sentirsi Indiana Jones…

TAGS:

La Redazione di PescaTV.it (sezione pesca carpfishing)

Sezione pesca carpfishing della Redazione di PescaTV.it. Il nostro blog nasce alcuni anni fa per diffondere la passione per la pesca sportiva alla carpa nel rispetto del pesce e dell'ambiente. Se vuoi collaborare con noi scrivici a info@carpfishingtv.com per mandare le tue foto, i tuoi video, i tuoi articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *